mercoledì 12 luglio 2017

Recensione doppia: Cinder di Marissa Meyer










Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole.
Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni?
Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta.
Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.




Ciao amici lettori, oggi vi parlo i “CINDER” il primo libro della saga delle Cronache Lunari di Maryssa Meyer.
Avevo visto la trama di questo libro e mi era piaciuta molto e dopo averla letta ne ho la conferma!!!



La saga è composta da 4 libri ed è una rivisitazione delle classiche fiabe.
Il primo è Cinder retelling di Cenerentola poi abbiamo Scarlett, Cress, e Winter che sono i retelling di Cappuccetto rosso, Raperonzolo e Biancaneve.

La saga è ambientata in un mondo distopico, quindi ambientata in un futuro possibile dove vi sono gli abitanti della terra, con i vari continenti, come il regno in Inghilterra, l'impero in America e diverse repubbliche che ora non ricordo. Quindi una terra unita ma divisa comunque nei vari continenti, alcuni nuovi, come li conosciamo noi, alcuni già esistenti.
Vi sono poi anche gli abitanti del pianeta Luna, ovvero la nostra luna, i Lunari.
Il primo libro è ambientato a Nuova Pechino, dove Cinder è una meccanica. Cinder però non è una comune ragazza, ma è un cyborg.

All'età di undici anni, dopo un operazione cibernetica, le vengono messe una mano e una gamba di un Cyborg. I Cyborg in questa società non sono visti e trattati bene, anzi vengono sfruttati come cave da laboratorio.
Cinder riesce comunque a nascondere bene le sue parti non umane indossando sempre scapre e guanti. Una particolarità di Cinder è che attraverso i suo occhi a un sistema che la collega alla rete e scarica informazioni che lei può leggere e vede anche una lucina lampeggiare quando qualcuno dice una bugia.

il pianeta terra è invaso da una bruttissima malattia che porta, chi la prende alla morte, la peste. I dottori non sono ancora riusciti a trovar una cura per questa malattia, che fa vittime di ogni età.
Una sera Cinder insieme al suo piccolo androide Iko, (che io ho amato alla follia) e sua sorella Peony si recano in una discarica dove Cinder devo recuperare un pezzo per il suo lavoro,ed è li che scopre che sua sorella a contratto la pesta.
Una volta chiamati i soccorsi faranno il test della peste anche a Cinder e lei risulterà negativa.

Nel frattempo i Cyborg, vengono reclutati come cavie per cercare un antidoto alla peste. Così Adri, la matrigna di Cinde, la farà reclutare come volontaria per le ricerche. Li la nostra protagonista scoprirà di essere immune alla peste, e farà un contratto con il dottor Erland, lei sarà a sua disposizione per i test di ricerca, ma avrà un compenso economico e se si trovasse un antidoto dovrà andare, prima all'imperatore, e po immediatamente a sua sorella.

In tutto questo c'è ovviamente il principe Kai, che è proprio il principe in tutto e per tutto. Una persona onesta che dopo la motre del padre dovrà cercare di prendesi cura del suo paese.
Il primo incontro tra i due avviene al mercato, quando Kai le porterà il suo personale androide da aggiustare. Dal primo incontro si sente nascere la chimica tra i due, che poi sfocherà in un invito al ballo da parte di Kai a Cinder, ma che lei rifiuterà.


Sulla terre arriva la Regina Levana, regina del pianeta Luna. Come la maggior parte dei lunari Levana ha il potere di controllare la mente della gente e far si che la trovino bella ed incantevole.
Levana vuole sposare il principe Kai per poter stringere un alleanza con la Terra.

Ora non posso dirvi molto di più della trama perchè se no potrei fare spoiler!! Io ho adorato questo libro, sebbene in alcune parti aveva un po' di carenze. Esempio non c'è una descrizione di Cinder, quindi va un po ad immaginazione del lettore come appunto immaginarla.
Sono rimasta colpita come siano stati sviluppati gli episodi presenti in Cenerentola ,il ballo, principe , la matrigna e le sorellastre, in un modo nuovo e diverso da come lo sappiamo noi. Ed è stato bellissimo vedere Cinder amica con la sua sorellastra, oppure non vedere la scarpetta ma un altra cosa.
Mi è piaciuto molto il mondo che è stato creato dalla scrittrice, e che viene spiegato molto bene fin dalle prime pagine.

Ho amato molto anche i personaggi, sia buoni che cattivi, e mi sono piaciute le introduzioni di alcuni personaggi dei prossimi libri.
Non vedo l'ora di iniziare il prossimo libro, che sarà Scarlet, e di condividerlo con voi.
Quindi se avete voglia di ritornare piccoli con una fiaba, leggete questa saga che vi farà vivere delle belle emozioni.






























La sua interfaccia a volte lo faceva: registrare momenti di forte emozione e riproporli più e più volte. Come un dèjà vu o come quando l'ultima parola di una conversazione rimane sospesa a lungo nell'aria anche dopo che è calato il silenzio. Di solito riusciva a fermare la memoria prima di impazzire, ma quella sera non ne aveva le energie.





Ho sentito parlare tantissimo di questa serie di libri e presa dalla curiosità ho acquistato il primo volume. Per chi è un amante dei retelling questa raccolta di libri fa assolutamente per voi. Da amante della storia della povera Cenerella, ho visto molti film che trattavano la sue vicende come per esempio Cinderella story (che consiglio vivamente) o il classico della Disney etc..
Ci sono tantissimi retelling ispirati alla fiaba dei rinomati fratelli Grimm e Charles Perrault.
Ma devo dire che la storia di Cinder mi ha totalmente spiazzata, pensavo di leggere una storia vista e rivista e invece è molto originale e più e più volte ti lascia con il fiato sospeso. Non nego però che l'inizio era un po’ lento, la varie presentazioni dei personaggi e delle loro storie mi hanno molto colpita, specialmente la storia di Cinder Linh: quando pensi di aver scoperto tutto su di lei e del suo carattere, c'è sempre tanto altro da svelare. Ho adorato tantissimo il suo modo di essere, il suo carattere forte, a volte anche ironico nonostante tutto. Il personaggio che mi ha colpito di più oltre Miss Linh è la dolcissima e divertentissima androide Iko.




Lui era la fantasia di ogni ragazza nel Paese. Era anche così lontano dalla sua portata, dal suo "mondo", che avrebbe dovuto smettere di pensare a lui nell'istante stesso in cui la porta si era chiusa. Avrebbe dovuto smettere di pensare a lui immediatamente. Non avrebbe mai più dovuto pensare a lui, tranne che come cliente...o principe. Eppure, il ricordo delle sue dita contro la sua pelle rifiutava di sbiadire. 

Il principe di Nuova Pechino Kaito è stata una scoperta interessante. Abituata a vedere principi nulla facenti che stanno dietro agli ordini del padre, ho apprezzato Kai, che sarebbe disposto a qualsiasi cosa per il suo popolo e per il pianeta Terra il quale mette in gioco la sua stessa vita per un bene più grande. Ragazzo affascinante tutte le ragazze del regno sono ammaliate da lui, anche se i suoi occhi sono solo per la nostra goffa e semplice Cinder, la quale però non ha il coraggio di rivelare la sua vera identità ovvero essere una Cyborg, esseri discriminati e odiati, infatti non mancano le varie occhiatacce che subisce la protagonista. Disprezzata dalla matrigna Adri che la sfrutta e la maltratta insieme alla sorellastra Pearl, che nel sminuirla e comandarla trova il suo passatempo preferito. L’unica amica della protagonista oltre a Iko è l’altra sorellastra più piccola, Peony, ragazza molto dolce e simpatica. Il suo più grande sogno è quello di ballare insieme al suo amato principe. Nel ruolo di Kai ho immaginato l’attore e cantante sud-coreano Kim Soo-hyun.







Sono rimasta positivamente colpita dalla storia, soprattutto il modo di introdurre in maniera originale le varie vicende che sono raccontate nella storia originale di Cenerentola, come per esempio la scena del ballo e la perdita della scarpetta. In questo ruolo troverei adatta l’attrice Ellen Page. Consiglio vivamente la lettura di questo retelling agli appassionati del genere e non poiché la storia è intrigante, ricca di misteri e chi non potrebbe apprezzare una Cenerentola cyborg?









Nessun commento:

Posta un commento