giovedì 29 dicembre 2016

5 Cose che...Serie tv che vorrei vedere



Eccomi oggi con l'appuntamento 5 Cose che...ideata blog Twin Books Lovers, nella qualeogni settimana, noi partecipanti scriviamo una lista di cinque cose su un argomento legato al mondo dei libri e del cinema.


 5 SERIE TV CHE VORREI VEDERE

1.

 Il 2 novembre 1983 la madre di Dean e Sam Winchester, Mary, perde la vita uccisa da un demone che incendia la loro casa. Il padre dei due bambini, John, inizia a educare i figli alla caccia del soprannaturale con lo scopo di trovare la creatura che uccise sua moglie e vendicarsene. Dean, il più grande dei due fratelli, segue alla lettera gli ordini del padre e passa l'infanzia a proteggere il fratello Sam, che invece dopo il liceo decide di abbandonare la caccia e di andare all'università.




2.

 









Lost è una serie televisiva statunitense creata da J. J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber. Prodotta da ABC, Bad Robot Productions e Grass Skirt Productions.
Il 22 settembre 2004 l'aereo di linea 815 della compagnia australiana Oceanic Airlines, in volo da Sydney a Los Angeles, si schianta presso un'isola apparentemente disabitata. I 48 sopravvissuti si accampano sulla spiaggia e si organizzano per resistere fino all'arrivo dei soccorsi, che però tardano ad arrivare. Ben presto, però, scoprono che il loro aereo è uscito dalla rotta prevista di circa mille miglia e che l'isola è teatro di una serie di eventi apparentemente inspiegabili. Nel tentativo di trovare un modo per fuggire, si renderanno conto che altre persone, prima di loro, sono naufragate su quell'isola e probabilmente sono ancora lì.
Nel frattempo, iniziano a nascere amicizie e tensioni tra i vari superstiti, le cui storie personali celano molti segreti, con cui saranno costretti a confrontarsi.


3.  
                                                                          
Quando Lincoln Burrows viene accusato di aver ucciso Terrence Steadman, il fratello del vice Presidente degli Stati Uniti, viene condannato a morte e incarcerato nel Penitenziario di Stato di Fox River.
Suo fratello, un brillante ingegnere strutturale Michael Scofield ( ha mantenuto il cognome da nubile della madre), è convinto della sua innocenza e finge una rapina in banca per essere arrestato e incarcerato nella stessa prigione dove è rinchiuso il fratello.
In carcere Michael finge di soffrire di diabete di tipo 1 e si lega di proposito alla dottoressa Sara Tancredi, al fine di ottenere l'accesso all'infermeria della prigione e guadagnarsi una via di uscita. Nel frattempo, all'esterno della prigione, l'avvocatessa Veronica Donovan investiga sui giochi di potere che hanno portato Lincoln nel braccio della morte. Scopre quindi che il vicepresidente tiene prigioniero suo fratello in una casa nel Montana e vi si reca per indagare trovando realmente Terence Stedman. I fratelli, insieme ad altri sei detenuti, Fernando Sucre, Theodore "T-Bag" Bagwell, Benjamin Miles "C-Note" Franklin, David "Tweener" Apolskis, John Abruzzi e Charles "Haywire" Patoshik, scappano di prigione nell'ultimo episodio, non riuscendo però a prendere l'aereo.


4.


Twin Peaks è una tranquilla località montana dello stato di Washington, poco distante dal Canada.
Una mattina Pete Martell scopre il cadavere nudo di una ragazza avvolto in un telo di plastica. Lo sceriffo Harry S. Truman e il Dott. William Hayward accertano che è Laura Palmer, figlia unica dell'avvocato Leland, una delle ragazze più popolari della città. La notizia si sparge tra gli abitanti di Twin Peaks, causando incredulità e dolore.
Nel frattempo Ronette Pulaski, un'altra giovane del posto, è trovata in fin di vita mentre vaga in stato confusionale. Avendo la ragazza superato il confine canadese, interviene l'FBI, che affida le indagini all'agente speciale Dale Cooper. Egli si integra con facilità tra gli abitanti di Twin Peaks, grazie al suo spiccato senso dell'umorismo e al suo modo di porsi saggio e schietto.
L'unica possibilità che ha Cooper di risolvere il caso è accettare che a Twin Peaks il concetto comune di razionalità ha poco valore. Spesso si deve muovere guidato dall'istinto e dall'immaginazione. Inoltre avrà più volte occasione di usare le sue affascinanti facoltà paranormali che gli permettono una sensibilità specifica per gli eventi che si verificano su un piano distinto ma adiacente a quello della realtà. Dovrà inoltre confrontarsi con curiosi personaggi al limite dell'assurdo, il più delle volte decisivi per le indagini (es. la Signora Ceppo, il Gigante, il Nano, Il Maggiore Briggs ecc...).
Il perno della trama cambia radicalmente dal nono episodio della seconda stagione in poi, con l'arrivo in città dello psicopatico Windom Earle. L'uomo prova un profondo rancore per l'agente Cooper (che ha avuto una storia con sua moglie) ed è attratto dalle forze occulte che operano a Twin Peaks.

5.

 Rick Grimes è un vice sceriffo vittima di un incidente durante uno scontro a fuoco con dei fuorilegge: colpito alla schiena, va in coma, lasciando tra le lacrime la moglie Lori e il figlio Carl. Il risveglio, poco tempo dopo, è traumatico: l'ospedale è distrutto ed è pieno di cadaveri. Rick non ci metterà molto a capire la situazione: il "virus" che sembrava essere controllato prima del suo incidente, ha preso piede. I morti si risvegliano e attaccano i vivi, la cui presenza è sempre minore. Il vice sceriffo sfrutterà tutte le sue abilità di sopravvivenza e di capacità con le armi per sopravvivere e uscire dalla città, trovando altri superstiti rifugiati tra i boschi: tra questi, ritrova la famiglia e il suo migliore amico Shane. Costretti poi a spostarsi, presto si accorgeranno che i veri nemici sono gli altri esseri umani, spinti unicamente dall'istinto di sopravvivenza.


Recensione:Stelle cadenti e Sogni infranti di Laura Zuzolo








 Cosa succede quando ci si innamora del ragazzo di cui è infatuata la propria amica del cuore? E se il suddetto ragazzo ricambiasse senza riserve? È con questi interrogativi che abbiamo lasciato Marta e Cecilia, vittime involontarie di un triangolo amoroso che non è destinato a durare: Claudio ha occhi solo per Marta e l'ha convinta a frequentarlo, peccato che Cecilia, da sempre innamorata di lui, sia all'oscuro di tutto. Ciò comporta un'intricata spirale di bugie e omissioni che coinvolge inesorabilmente le migliori amiche delle due ragazze, assorbite dai rispettivi problemi sociali e famigliari: Chiara ha ripreso a fare ginnastica artistica, lo sport che le ha dato e tolto tutto per quanto riguarda l'amore e l'amicizia; Giorgia è alle prese con un estenuante tira e molla con il ragazzo più conteso della scuola, che, però, gode di una reputazione da duro e sembra non volersi impegnare; Mia, infine, deve vedersela con il doloroso divorzio dei genitori. Fra contrasti e sentimenti svelati, le Sognatrici di questa storia dovranno impegnarsi con tutte sé stesse per mantenere intatta la preziosa amicizia che le lega e per portare avanti le proprie ambizioni. "Stelle cadenti e sogni infranti" è il sequel di "Sogni sparsi", per cui è consigliabile leggere il primo libro per comprendere al meglio la storia.




Cari lettori, ci eravamo lasciati con tante domande a cui rispondere dopo la fine del primo libro. Bene sappiate che tutte le curiosità verranno placate, anche se questo seguito ne accenderà sicuramente tante altre. Inutile dire che sono rimasta molto colpita dalla bravura dell’autrice che è riuscita a tenere in piedi, senza mai annoiare, così tante storie intrecciate fra loro.

Questo libro mi ha travolta come un uragano, con le sue emozioni e avventure, e soprattutto mi ha fatta sognare! La vita e la felicità delle giovani ragazze rischiano sempre di essere compromesse, ma grazie alla loro forza e determinazione riescono ogni volta ad alzarsi e andare avanti più forti di prima. In questo libro riscopriamo una Giorgia sempre più innamorata del suo Luca, che nonostante venga messa più volte a dura prova dalla gelosia, riesce a conquistare il cuore del giovane ragazzo, guadagnandosi anche una nuova amicizia, Jennifer. Cecilia invece si ritrova ad affrontare sfide difficili, prima il tradimento della sua amica Marta, dopo l’infrangersi del suo sogno di entrare nel balletto della Scala.

 Fortunatamente dopo questa caduta riesce a risollevarsi, perdonando Marta, aiutandola anche a riavvicinarsi a Claudio, e intraprendendo una nuova passione, la recitazione. Finirà per scoprire che dietro l’amicizia di Alan si nasconde molto di più? Lo vedremo... invece proprio Marta, finalmente col cuore in pace, potrà vivere la propria relazione, anche se fra lei e Claudio non mancheranno di certo i problemi. Mia e Andrea purtroppo restano fermi ad un punto fisso. Nonostante i due tentino di avvicinarsi, ci sarà sempre qualcosa in mezzo che non farà altro che allontanarli sempre di più. Chissà se riusciranno ad esprimere i loro veri sentimenti. Chissà soprattutto se Chiara riuscirà a risollevarsi dalla sua tristezza. Nonostante aver ripreso la ginnastica ed essere riuscita a ritornare in forma, si sente più sola che mai, abbandonata da tutti, anche dal suo migliore amico, Federico.

 Cosa le sarà successo? Tornerà ad essere quella di un tempo? Spero potremo scoprirlo presto.

Nel frattempo vi lascio con una citazione, che mi ha lasciato davvero con il sorriso sulle labbra…




 






Anterprime Rizzoli





Data di uscita:12 Gennaio 2017
Titolo:Unforgiven #5
Autore:Lauren Kate
Editore:Rizzoli
Genere:Fantasy 

Serie Fallen
 Fallen
Torment
Passion
Rapture
Unforgiven, 
Fallen in Love
Angels in the Dark

Trama

Cam, l’angelo caduto che ha trascorso nell’Inferno più tempo di tutti gli altri, non ha mai dimenticato Lilith. Stringe quindi un patto con Lucifero: avrà quindici giorni per riconquistare l’unica ragazza che abbia davvero amato. Se Lilith ricambierà i suoi sentimenti in tempo potranno vivere insieme nel mondo, ma se Cam non riuscirà a riaverla, c’è un posto speciale che l’aspetta nell’Inferno. Farsi amare non sarà affatto semplice per Cam, visto poi che Lucifero cercherà di ostacolarlo in ogni modo.




Segnalazione Rizzoli











In occasione dell’uscita nelle sale italiane del film tratto da Fallen ,primo capitolo della saga sugli angeli caduti della scrittrice americana Lauren Kate.
La saga della Kate è tradotta in trenta lingue e in Italia ha venduto circa 500mila copie.
Come gli altri titoli della serie degli angeli caduti esce per Rizzoli il 12 gennaio l’ultimo capitolo: Unforgiven

Fallen arriverà al cinema il 26 gennaio e vede come protagonisti Addison Timlin nel ruolo di Luce Price, Jeremy Irvine in quello di Daniel Grigori e Harrison Gilbertson nel ruolo di Cam Briel. Il film è diretto dall’australiano Scott Hicks, candidato all’Oscar per Shine.

Per l’occasione Rizzoli riproporrà, oltre a Fallen, gli altri volumi della serie: Torment, Passion e Rapture, in libreria dal 12 gennaio.










Fallen uscirà in edizione speciale con la cover ispirata allocandina del film al costo di 16€ e 8,99€ in eBook con alcune immagini esclusive dal set



PREORDER FALLEN

Carta


Ebook


PREORDER UNFORGIVEN

Carta


Ebook



Recensione:Diario di Morgana il capoDanno di Marilyn Aghemo




 E' il 1 gennaio quando Morgana si risveglia in una casa sconosciuta con a fianco un bellissimo ragazzo, della quale non ricorda il nome e tanto meno quanto accaduto la sera prima alla festa di Capodanno. Il ragazzo sconosciuto, al contrario, sembra ricordarsi tutto di lei. Ma chi è? E cosa è successo la sera prima? Sarà da quel momento che la vita della protagonista cambierà completamente e nulla sarà più tranquillo come prima, annotando ogni avvenimento in un diario giornaliero dettagliato, ironico ed irriverente. Morgana è una single moderna che abita in una piccola mansarda nel cuore di Torino e condivide la giungla giornaliera con le due fedelissime amiche Cristina e Patrizia. Si susseguiranno momenti positivi e divertenti insieme ad alcuni negativi e tristi che la porteranno ad un trasferimento a Londra per un completo cambio di vita e progetti. 




 Questo libro è un vero e proprio diario, che la protagonista Morgana scrivere giorno per giorno.



 Ammetto però di non esserne rimasta colpita, anzi... Non amando particolarmente questo tipo di scrittura, certo scorrevole ma anche frettolosa, forse mi sono lasciata condizionare e per questo non l’ho apprezzato fino in fondo. Carina l’idea di iniziare ogni giornata con “Mal di testa ; Drink ; Dire – Fare – Baciare”, ma dopo un po’ troppo ripetitiva e noiosa. Mi dispiace dare un giudizio negativo perché la storia dietro non era affatto male, Morgana con tutti i suoi casini e le sue avventure l’ho trovata una perfetta protagonista, ma non è riuscita a rapirmi e tenermi incollata alle pagine. 

Ho trovato anche abbastanza fastidiose alcune abbreviazioni come “cmq”, capisco che si tratti di un diario, ma non per questo ne va trascurata la grammatica, a parer mio. 

Per quanto riguarda la trama, inizialmente mi è sembrata un po’ lenta e noiosa, senza ben capire le scelte di Morgana, mentre dal colpo di scena (che lascio a voi scoprire se vorrete leggerlo) e il trasferimento, si è rivelata una storia più intrigante e divertente. Sui protagonisti non ho nulla da rimproverare, li ho trovati molto azzeccati, ognuno con il proprio carattere e le proprie idee, e soprattutto i propri casini.

 Il libro finisce con una certa suspense, sicuramente appropriata per invogliare i lettori a scoprire che cosa ne sarà delle vite dei protagonisti, e quindi a leggere il prossimo diario.


 







Segnalazione Autori emergenti



Data di uscita:2016
Titolo:Il rubino intenso dei segreti
Autore:Viviana Picchiarelli
Genere.Narrativa

Trama


Rubino intenso è il colore di uno dei vini più prestigiosi prodotti ne “La Tenuta del Grappolo” dalla famiglia Capotosti. Gestita dai fratelli Gianfranco ed Enrico, dalle personalità diametralmente opposte, la tenuta è cresciuta e si è affermata nel corso dei decenni grazie alla guida ferma e decisa della madre Olivia, donna dal temperamento di ghiaccio sulla quale, però, si è abbattuta la scure dell’Alzheimer. Pur nella dimensione ovattata in cui la malattia l’ha relegata, Olivia continua indirettamente a influenzare le esistenze di tutti coloro che gravitano – e che hanno gravitato – tra le mura della tenuta. Tra questi, il nipote Michele, erede designato dell’azienda di famiglia per volere del padre Gianfranco, al quale è legato da un rapporto profondamente conflittuale. Obbligato a mettere da parte il sogno di diventare pianista, Michele diventa suo malgrado un imprenditore avido e spregiudicato, anche per cercare di buttarsi alle spalle la rabbia per la fuga improvvisa – avvenuta anni addietro – della cugina Greta, con cui aveva vissuto una storia d’amore intensa e passionale. Il ritorno inaspettato di Greta, ex ballerina di danza classica costretta a rinunciare alla carriera a causa di un brutto incidente, sarà solo il primo degli eventi che sconvolgeranno per sempre gli equilibri apparenti su cui la storia imprenditoriale e umana dei Capotosti si era andata definendo nel tempo.

“Il rubino intenso dei segreti” è un ritratto spietato e senza filtri su dinamiche familiari viziate da menzogne e silenzi colpevoli in cui le figure femminili giocano il ruolo di carnefici più o meno coscienti.


“Anche se cerchiamo di convincerci del contrario, l’incapacità tutta umana del non saper vivere situazioni e persone nelle contemporaneità del loro manifestarsi fa di ognuno di noi dei ritardatari cronici, costretti a fare i conti con i rimpianti, prima ancora che con i rimorsi.”


mercoledì 28 dicembre 2016

Recensione: Luminose stelle sul cielo di Kabul di Soraya Tiezzi








 Camila è una ragazza di sedici anni che vive in una Kabul che, purtroppo, non esiste più, molto diversa da quella che siamo abituati a sentire e vedere ai tg. In un Afghanistan libero e pieno di umanità. Dopo l'invasione dei russi e la presa dei talebani è costretta ad assistere impotente alla partenza di suo fratello Farid. Ma quello sarà solo il principio: si vedrà obbligata a lasciar andare le persone che ama solo per salvare loro la vita. Inizia così un vero e proprio incubo che la terrà lontana da Jamal, il suo primo e unico amore, e dal resto della sua famiglia per dieci lunghi anni. Anni in cui Camila da ragazzina diventerà una donna. Anni in cui soffrirà molto per via di Hares, l'uomo che con la forza l'ha separata da Jamal. Anni in cui dedicherà tutta se stessa a proteggerei suoi figli: Nadir, Ihsan e la piccola Jodha. Il tempo e, soprattutto il diventare madre, la aiuteranno a trasformarsi in una donna forte e coraggiosa e a superare così i momenti più difficili della vita. 

Soraya Tiezzi ha scritto un romanzo molto bello e delicato, in cui la sofferenza di base causata dalla guerra diventa il leit motiv per una storia d'amore profonda e senza tempo. 




Il racconto è scritto in prima persona attraverso un linguaggio semplice e scorrevole,  così da riuscire a cogliere tutte le sfumature della crescita della protagonista che da giovanissima studentessa si ritrova madre coraggiosa dei suoi figli e donna pronta a difendere la sua dignità. Questo romanzo mi è piaciuto tantissimo, non solo per un finale che non ci si aspetta, ma anche per come è stata strutturata la storia. Pur raccontando di una guerra feroce e sanguinaria che sta tormentando una parte del nostro pianeta, Soraya Tiezzi, che è giovanissima, dimostra quanto appunto i giovani non siano indifferenti come spesso siamo portati a pensare.  E diversamente da quanto i nostri pregiudizi ci spingono a fare sopraffatti dalle difficoltà della vita, Soraya Tiezzi  lascia un messaggio unico e che dovrebbe restare inciso nel cuore di ognuno di noi.



Vi consiglio di leggerlo perché la delicatezza con cui la scrittrice narra la sua storia, ci aiuterà a trovare uno spiraglio nelle nostre vite anche quando la speranza sembra ormai l'ultima cosa che possa sopravvivere. Il mio voto?







Recensione:La Guerriera con il French di Virginia Vitalone









Morgan Evelyn Crowning è bella, viziata, popolare e sa che presto diventerà reginetta del ballo scolastico. Ma quando, sulla strada per il ballo, si ritrova improvvisamente catapultata nel mondo di Vesperion, Morgan dovrà contare sulle sue forze per sopravvivere in una terra minacciata da un imminente pericolo. Con l’aiuto di un principe centauro, due guerriere e altri personaggi fuori dal comune, Morgan si ritroverà al centro di una battaglia che non solo deciderà il futuro di Vesperion, ma anche della sua vita.






La Guerriera con il french è un romanzo di Virginia Vitalone, edito Lettere animate. E' un'Opera che vi coinvolgerà dalla prima all'ultima pagina senza dubbio. Protagonista di questo lavoro estremamente bello è Eve Morgan, una ragazza appena diciottenne, la più popolare della sua scuola. Capitano delle Cheerleader, amata da tutti, bella, e soprattutto spietatamente senza cuore, pronta a fare qualsiasi cosa pur di vendicarsi della sua migliore amica e del suo fidanzato che se la spassano alle sue spalle, Eve Morgan non accetta di essere seconda a nessuna. Ma è proprio qui che inizia la storia coinvolgente sotto tutti i punti di vista. Eve Morgan per sbaglio, o forse no, lo scoprirete voi leggendo, viene trasportata in un mondo fantastico dove elfi, folletti, fate e centauri fanno da padrone, dove lei si ritroverà guerriera e non per vendetta, ma per giustizia, per difendere e non attaccare. Ma quello che imparerà sarà soprattutto,  ad amare,  amarsi e a fronteggiare la vita non come una ragazzina viziata e senza cuore, ma come la donna in potenza che potrebbe diventare. Come finisce il romanzo non ve lo preannuncio, vi dico solo che amerete Eve Morgan se amate anche il fantasy e tutti i personaggi che lei incontrerà in Vesperion.

Scritto benissimo sotto ogni punto di vista, La Guerriera con il french, trasporta in un mondo reale e fantastico al tempo stesso.




Virginia Vitalone da sfoggio della sua bravura nel raccontare e narrare qualcosa che in realtà è finto, con una convinzione tale da lasciarvi senza fiato. Io non amo molto il genere fantasy, ma questo è il secondo romanzo con cui mi sono dovuta ricredere.

Chi ama questo tipo di lettura non può fare a meno di innamorarsi di Eve Morgan, la protagonista che sembra avere il mondo ai suoi piedi, ma che in realtà non ha nulla e ha perso perfino la sua identità. Identità che riconquisterà grazie all'esperienza in Vesperion, terra in cui si ritrova guerriera, con il french, appunto, a cui ha detto sempre grande importanza. Ma lei imparerà a sue spese che non è l'apparenza quella che conta, ma la sostanza e che lei ne ha tanta nascosta nel suo cuore.

La scrittrice forse vuole farci capire quanto il nostro mondo o la nostra società siano così materialisti da spingere i giovani a pensare che solo il bell'aspetto e il denaro contino davvero e che il mondo fantastico del fantasy sia quello più ricco di principi e modelli da seguire. Un messaggio profondo che resta dentro sicuramente e un'avventura di cui vorreste voi stesse le protagoniste o i protagonisti. Il mio voto?






venerdì 23 dicembre 2016

Recensione:Una scelta impossibile di Susan Elizabeth Phillips








Lucy Jorik è la figlia di un ex presidente degli Stati Uniti. Meg Koranda è la sua migliore amica. Una di loro sta per sposare l’irresistibile Ted Beaudine, ma l’altra è determinata a fare di tutto perché ciò non avvenga…





Carissimi lettori, voglio parlarvi di “Una scelta impossibile” un bellissimo romanzo che non smette di stupire dall’inizio alla fine! 




E’ la storia di due anime gemelle,l’una l’opposto dell’altro che iniziano questa storia inaspettata che li porterà a crescere insieme e a conoscere davvero loro stessi, il tutto ambientato in un’ottusa cittadina di provincia piena di pregiudizi e di personaggi molto singolari.  






Figlia di star, cresciuta tra gli agi, orgogliosa e viziata, Meg trascorre la sua vita vagabondando per il globo alla ricerca di avventure e si reca nel Texas per assistere al matrimonio della sua migliore amica. Il suo arrivo sconvolge la tranquilla vita di provincia degli abitanti e soprattutto del bellissimo e intelligente Ted, personaggio che all’inizio appare molto esagerato, quasi un dio costantemente circondato da schiere di ragazze adoranti, sindaco della città e famoso giocatore di golf. Lui perfetto in tutto, che fa tutto secondo le regole e che non ha mai perso il controllo in vita sua si ritroverà completamente stravolto dall’uragano Meg, l’unica in grado di affrontarlo e stimolarlo fino a rivelare il maremoto sotto la calma apparente che è in lui. La storia si intreccia a mille guai e ad interessanti tematiche ambientali, non annoia mai e non manca qualche mistero da svelare! 

Ci ho messo molto tempo a leggere questo libro a causa del poco tempo da dedicare alla lettura e devo ammettere che nonostante non sia il genere che preferisco e fossi un po’ titubante all’inizio, inaspettatamente si è rivelato essere uno di quei libri che non riesci più a toglierti dalla testa. Insomma non è mica normale ritrovarti a pensare mentre stai lavorando “chissà cos’altro si inventerà Meg adesso per uscire dai guai, perché non ho finito il capitolo?!”.